giovedì 30 aprile 2009

GENCHI: IL MAGISTRATO CHE MI INDAGA DIALOGAVA CON LA P2

Gioacchino Genchi: «Il magistrato che mi indaga dialogava con la P2». L'ex consulente: «E' stato intercettato mentre parlava con un massone espulso da quella loggia perché indegno».

ROMA (26 aprile) - Intervenendo a Trapani a un convegno sull'informazione, l'ex consulente informatico e vice questore della polizia di Stato, Gioacchino Genchi, ha detto che «il magistrato che mi indaga a Roma è stato, in passato, intercettato mentre conversava al telefono con una persona che faceva parte della loggia massonica P2 e che da questa è stato addirittura espulso perchè ritenuto indegno». Per andare a leggere tutto l'articolo Clikka quì.

mercoledì 29 aprile 2009

LA MASSONERIA OGGI, IN ITALIA

Tavola Rotonda di "Progetto Domani" domani Giovedì 30 Aprile, ore 21.30 al caffè letterario delle Giubbe Rosse di Firenze, Tavola Rotonda su "La Massoneria oggi, in Italia" condotta da Carlo Luigi Ciapetti, Vittorio Vanni e Enzo Heffler per fare il punto sulla situazione di un universo assai confuso. Per vedere la locandina cliccare qui, per saperne di più su Progetto Domani cliccare qui

Fonte: Coll.Circ.MM.VV. Toscana

MASSONERIA E TEMPLARI

IL SAGGIO DI LAURENCE GARDNER. Massoneria e Templari Svelati tutti i "segreti".

Raccogliere e conservare ciò che ancora restava degli antichi archivi del genere umano. Nasce così la scommessa della massoneria, una strada di infinita ricerca. A condurre il lettore attraverso i cerchi alchemici è un saggio di Laurence Gardner, «I Segreti della Massoneria. L'Ombra di Salomone, le misteriose origini della più enigmatica, influente e discussa confraternita del mondo occidentale» (Newton Compton editori, pp. 400, euro 10). Pagine scritte sul campo, che indicano un obiettivo: trovare il segreto del cerchio con al centro un punto, insieme all'antica parola-chiave. Quella che custodisce il vero segreto. La massoneria ha radici in Salomone e nei Cavalieri Templari, ma squadra e compasso, ovvero psiche e spirito, sono soprattutto un riferimento al Grande Architetto dell'Universo e a un cammino iniziatico dove la conoscenza di sè è il vero compito del libero muratore. Per andare a leggere tutto l'articolo Clikka quì.

martedì 28 aprile 2009


Sono ora in rete le immagini del servizio realizzato dalle "Jene" durante l'ultima Gran Loggia a Rimini. Per vedere il servizio Clikka quì

CHI FU IL PRIMO MASSONE ITALIANO?

Chi fu il primo Massone italiano? Dopo la pubblicazione delle due News da parte del Coll.Circ. MM.VV. della Toscana in cui si è parlato del "primo Massone italiano" è nata una discussione che, scrive la redaz. delle News è bene chiarire...

Il primo italiano ad entrare in Massoneria fu Francesco Xaverio Gemignani (Lucca 1687, Dublino 1762), compositore e violinista, che fu iniziato il 1° febbraio 1725 nella Loggia " Queen's Head " di Londra, nella quale fondò il 18 Febbraio 1725 la " Philo Musicae et Architecturae Societas Apollini" Associazione istituita a protezione di musicisti ed architetti, aperta solo ai Massoni. 
Il primo italiano iniziato in Italia fu invece Antonio Cocchi (Benevento 1695, Firenze 1758), medico e scrittore, che fu iniziato il 4 Agosto 1732 nella Loggia che era stata costituita a Firenze dagli inglesi che vi risiedevano, facente capo a Sir Horace Mann, Ministro britannico residente presso il Granducato di Toscana. A lui si deve una estesa produzione letteraria di ricercatore e di scrittore.
Ciò premesso come definizione storica, non si può tuttavia trascurare di ricordare in questo contesto anche un altro personaggio.
Il primo martire Massone fu infatti l'italiano Tommaso Crudeli (Poppi, 1702-1745), uomo di cultura e frequentatore di ambienti internazionali, iniziato nel 1735 nella stessa Loggia inglese di Firenze, vittima dell'intolleranza e della persecuzione religiosa.

Fonte: Coll.Circ.MM.VV. Toscana

MAFIA E MASSONERIA.


Mafia e massoneria, l’imprenditore Licata consegna un memoriale ai giudici.

Un memoriale con le dichiarazioni spontanee dell’imprenditore agrigentino Calogero Licata. È stato consegnato ieri pomeriggio al processo “Hiram” che ipotizza l’esistenza di una rete composta da mafiosi e massoni che avrebbe ritardato i processi in Cassazione e l’esecuzione delle misure cautelari. Per anadare a leggere tutto l’articolo Clikka quì

MAINGUY: SIMBOLICA MASSONICA DEL TERZO MILLENNIO

Mainguy - SIMBOLICA MASSONICA del terzo millennio  a cura di Paolo Lucarelli.Nuova edizione riveduta e ampliata 584 pagine - 170 illustrazioni - 14 tavole a colori f.t.


Il testo di Irène Mainguy risponde a una duplice necessità. Innanzitutto quella di mettere a disposizione dei Massoni uno strumento completo e fidato, che li possa aiutare nella loro personale riflessione sui simboli e sui rituali che li accompagnano nel progresso iniziatico. Con pacata competenza l’Autrice propone le varie interpretazioni, le completa seguendo i migliori Autori che hanno meditato e arricchito questo fecondo complesso di pensiero, e ce ne dà una lettura sempre coerente e ordinata, fondata sui più importanti documenti storici ed etimologici.

La vicenda dell’Ordine templare ha sempre affascinato la cultura moderna, fino a creare una serie di leggende e di pretese filiazioni che spesso, in quest’epoca di facili esoterismi di stampo new age, sconfinano nella pura mistificazione. Questo saggio vuole ricondurre alla concretezza della storia il mito dei Templari, della loro genesi e del ruolo fondamentale e carismatico che ebbe nei confronti dell’Ordine del Tempio quel grande santo, uomo di cultura e uomo politico che fu Bernardo di Chiaravalle. Per comprendere tutto questo in modo adeguato è necessario vedere e capire come è nata e in cosa all’inizio consistesse quella che noi, spesso genericamente, chiamiamo “cavalleria”. Inoltre l’Autore illustra esaurientemente il vasto e composito fenomeno del cosiddetto “templarismo”, un fenomeno nato nel XVIII secolo che, mischiando allegramente e disinvoltamente ideali pseudo-cavallereschi, massoneria e occultismo, si è trascinato fino al giorno d’oggi sfociando in quel gioiello di mistificazione - e proprio per questo un best seller - che è Il Codice Da Vinci di Dan Brown.

AFORISMI&CITAZIONI

Carissimi Fratelli,  molti di voi apprezzano questo nostro incontro virtuale della settimana, questo mi da gioia e mi fa sempre più apprezzare quelli che sono i valori della nostra Istituzione e mi impongono una riflessione: non ci dobbiamo fermare di fronte ad opinioni diverse, lo scontro, seppur aspro, deve generare dialogo così che la tensione si stempera sempre più ed aiutata dal rispetto si trasforma in esaltazione della Fratellanza.

Da un Codice Massonico fine ottocento.

Ama il prossimo come te stesso. Non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te. Non farai il male ma sempre il bene. Il vero culto del Grande Architetto consiste nei buoni costumi. Conserva sempre la tua anima in uno stato abbastanza puro per comparire degnamente al cospetto del Grande Architetto che è Dio, e spera da Lui la ricompensa del bene che avrai fatto sulla terra. Rispetta tutte le forme colle quale piace agli uomini di rendere omaggio a Dio. Combatti l’errore non col ferro, non col fuoco ma colla verità. Ama i buoni, compiangi i deboli, fuggi i cattivi, parla sobriamente coi grandi, prudentemente coi tuoi eguali, sinceramente cogli amici, dolcemente coi fanciulli e teneramente coi poveri. Ciascun sospiro che la tua durezza farà esalare, aumenterà il numero di maledizioni che cadranno sul tuo capo. Non portare odio ad alcuno, rispetta lo straniero viaggiatore, aiutalo nei suoi bisogni. La sua persona deve essere sacra per te. Evita le querele, previeni gli insulti, rispetta le donne, non abusare mai della loro debolezza, , e muori piuttosto di disonorarle. Se il Grande Architetto ti dà un figlio, ringraziaLo, ma trama pel deposito che ti ha confidato.  Sii per quel fanciullo l’immagine della Divinità, fa che sino a dieci anni ti tema, che sino a venti ti ami e sino alla morte ti rispetti. Sino a dieci anni devi essere suo maestro, sino ai venti suo padre e sino alla morte suo amico. Pensa a darli dei buoni principii piuttosto che delle belle maniere, e che ti sia debitore d’una morale educazione e non d’una frivola eleganza. Fa che diventi onesto. Vigila con tenerezza alla felicità della tua famiglia, procura di allevarla nei sentimenti d’amore, di umanità e di devozione alla patria. Ama il tuo paese, procura di esserli devoto sino al sacrifizio della tua vita. Se tu arrossisci del tuo stato è segno di orgoglio. Pensa che non è il lavoro che ti onora o ti degrada, ma il modo con cui lo eserciti. Rallegrati della giustizia, affliggiti dell’iniquità. Leggi e profitta, vedi e medita, vedi e medita. Procura l’utile dei tuoi fratelli, Soffri senza lagnarti. Non giudicare mai leggermente le azioni degli uomini, non biasimar mai alcuno e tanto meno lo loderai. Proclama sempre e ovunque la fraternità di tutti, l’uguaglianza di tutti e la libertà di tutti. (Codice Massonico dei primi del XX (Codice Massonico dei primi del XX secolo- Museo del Compagnaggio- Tours- Francia)

Alcuni Fratelli mi inviano questi loro scritti da trasmettere a tutti voi, cosa che faccio più che volentieri, anzi potremmo iniziare una cosa nuova di questo incontro settimanale, aspetto quindi altri scritti da voi tutti che siano vostri o di altri che riteniate utili come messaggi da trasmettere.

I rituali, sono applicazioni pratiche di Ingegneria Esoterica, , realizzati grazie alle conoscenze e agli studi della Scienza Esoterica del Tutto, sul software chiamato Universo.(M. Salvatore)

La goccia dell'amicizia, nell'oceano della pazienza, innalza il pilastro dell'amore, nella reggia della Vita. (A. Domenico)

Il grande fiume.

Il grande fiume scorre/Tra prati e boschi/L’acqua sussurrando/Scende verso il mare lontano/La mia vita scorre tra dolori e gioie/Il tempo impietoso muove/Verso il buio vicino/La sorgente è lontana/La foce è vicina/Fermati acqua, voglio bere ancora/Fermati tempo, voglio amare ancora/(B. Remigio)

Enrico C. Maestro Venerabile Loggia Ankus n. 1003 all’Oriente di Caselle Torinese.

Nuovi Aforismi e citazioni inviati da Franco N. 

Mi piacciono le persone distratte; significa che hanno idee e che sono buone; i cattivi e gli stupidi hanno sempre presenza di spirito. (Charles-Joseph de Ligne).

La vita non si misura da quanti respiri facciamo, ma dai momenti che ci tolgono il respiro. (George Carlin).

Momenti di solitudine totale sono vitali per il proprio benessere almeno quanto il sonno.

 

lunedì 27 aprile 2009

LA STREGA E IL CROCIFISSO

Martedì 28 aprile, alle 20.30 La Strega e il Crocifisso. Radici cristiane o cristianizzate? di Paolo Portone Castel Negrino. Relatori: Paolo Portone e Stefania Quattrone.

Conosciamo realmente le nostre radici religiose? Natale e San Giovanni Battista sono feste cristiane? A quale tradizione appartengono Carnevale e la Befana? Soprattutto, cosa ne è stato della plurimillenaria religione dei nostri avi? Attraverso i documenti storici e le testimonianze ancora vive del folklore, La strega e il crocifisso propone al lettore un viaggio alla ricerca delle fonti e delle origini delle nostre radici religiose, interrogandosi sulle vicende che hanno portato alla formazione della nostra identità cristiana.

Paolo Portone, allievo di Rosario Villari, si occupa da oltre vent’anni del fenomeno persecutorio contro le streghe in Italia; i risultati dei suoi studi sono pubblicati su riviste scientifiche ed enciclopedie. Oggetto specifico della sua indagine, affrontata nella prospettiva storica e antropologica, è l’universo culturale delle vittime della caccia e il suo rapporto con le istituzioni secolari e religiose. Autore de Il Noce di Benevento (Xenia,1990) e de L’ultimo sigillo (Asefi, 1999). dal 2008 presiede il Centro Insubrico di Ricerche Etnostoriche (CIRE).

Stefania Quattrone giornalista e storica dell’arte.


272ª GRAN LOGGIA DEL SOUTH CAROLINA

Si è conclusa la 272ª Gran Loggia dei Massoni del South Carolina, che si è tenuta nella città di Charleston. Leggi l’interessante articolo pubblicato sul The Post and Courier, per chi non conosce l’inglese è consigliato l’uso del traduttore google.

EDUARDO DE MARTINO: MARINAIO IN PATRIA, ARTISTA NEL MONDO

ANTONINO SINISCALCHI Meta. «Eduardo de Martino al Museo storico di Rio de Janeiro»: è il tema dell´incontro in programma lunedì (OGGI)alle ore 17, presso la Casina di Capitani, a cura di Lucio Esposito. Eduardo De Martino, pilota della marina borbonica, pur essendo iscritto a Napoli all´Accademia Navale borbonica, seguì i corsi del locale Istituto di Belle Arti, oltre a frequentare le botteghe dei più famosi pittori dell´epoca, tra i quali quella di Giacinto Gigante e Domenico Morelli. Per andare a leggere tutto l’articolo Clikka quì

domenica 26 aprile 2009

QUESTA NOTTE SU ITALIA1

Roma, 25 apr. (Apcom) - Domani a mezzanotte (QUESTA NOTTE)  su Italia 1 torna l'appuntamento con 'Le Iene Show', il programma condotto da Luca e Paolo che sono affiancati da Ilary Blasi. In questa puntata Enrico Lucci si è recato alla Gran Loggia 2009 del Grande Oriente d'Italia, presso la Fiera di Rimini, dove vengono trattati i principali temi di attualità e politica mondiali. La Iena intervista alcuni dei partecipanti per comprendere cos'è la massoneria, in che modo agisce sulla società e come si può farne parte.

THE LOST SYMBOL

Ne abbiamo già dato notizia, ma un’articolo sul Guardian ci permette di ampliarne le informazioni. Dunque è pronto il seguito di “Il Codice Da Vinci” che sarà nelle librerie americane il 15 settembre. Titolo “The Lost Symbol”. Poche le indiscrezioni, quelle trapelate ci dicono che la storia si sviluppa in un periodo di 12 ore, che è ambientata prevalentemente a Washington DC e che si concentrerà sulla massoneria. Parlando del suo nuovo romanzo Dan Brown ha detto: "Questo romanzo è uno strano e meraviglioso viaggio".

27 APRILE 1895.

27 Aprile 1859, alba dell'Unità Nazionale. Il Fratello Adalberto S., valente storico e uomo politico che non ha mai taciuto la sua ppartenenza massonica, è nel comitato promotore delle manifestazioni organizzate dal Comune di Firenze, con il supporto della Fondazione Spadolini e dei Musei Civici Fiorentini, per ricordare il 150° anniversario della costituzione del governo provvisorio che portò la democrazia a Firenze e in Toscana, iniziando così il cammino che si sarebbe concluso il 17 Marzo 1861 con l'Unità d'Italia: Lunedì 27 Aprile, alle ore 16 in Piazza Indipendenza, verrà deposta una corona al monumento a Bettino Ricasoli; Giovedì 30 Aprile, alle ore 12 nella Sala d'Arme di Palazzo Vecchio, verrà inaugurata la mostra ""L'alba dell'Unità d'Italia" che resterà aperta fino al 9 Giugno; Giovedì 14 Maggio, alle ore 18, nella Sala del Buonumore in Piazza Belle Arti 2, si terrà un concerto lirico sinfonico; Mercoledì 20 Maggio, alle ore 9 nel Palazzo Incontri in Via de' Pucci 1, si terrà il Convegno di Studi "Il 27 Aprile nel Risorgimento italiano".

Per leggere la locandina cliccare qui, per il dépliant cliccare qui, per il programma del Convegno cliccare qui...

Fonte: Coll.Circ. MM.VV. Toscana.

sabato 25 aprile 2009

HUMANUM GENUS

Nell'Aprile 1884, e precisamente il 20 aprile, Papa Leone XIII pubblicava l'enciclica Humanum Genus.

Da allora, ma anche prima, il rapporto chiesa-massoneria è sempre stato difficile, e nonostante i tanti tentativi di chiarimento, rispetto alla natura e al ruolo, le cose non sono affatto cambiate, almeno negli atti ufficiali della chiesa.

Abbiamo voluto ricordare ai nostri visitatori e ai Compagni e Fr.lli questa ricorrenza che perquanto nefasta non deve incidere sul nostro cammino di continua ricerca di una fratellanza universale


MATTEI,PASOLINI E DE MAURO: UNA SCIA DI SANGUE E PETROLIO

Enrico Mattei, Pier Paolo Pasolini, Mauro De Mauro. Cosa c’è dietro la morte del presidente dell’Eni nei cieli di Bascapè? E di chi era la mano che uccise il poeta all’Idroscalo di Ostia: fu veramente il 17enne Giuseppe Pelosi o, come da lui stesso dichiarato in una recente intervista, “lo uccisero in 5, gente intoccabile”? E ancora, cosa aveva scoperto il giornalista Mauro De Mauro a proposito della morte di Mattei, tanto da diventare un pericolo per chi ne ordinò il sequestro e la morte? Una trama oscura che passa attraverso il libro che Pasolini stava ultimando, Petrolio, e la sceneggiatura per un film di Rosi sul Caso Mattei su cui il cronista siciliano lavorava. 

Uno dei tanti misteri d’Italia, un puzzle intricato che passa attraverso la loggia massonica P2, i servizi segreti deviati e la lotta per il potere di personaggi senza scrupoli a cui Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza, nel loro libro Profondo nero - Mattei, De Mauro, Pasolini. Un'unica scia all'origine delle stragi di Stato (edito da Chiarelettere, 2009, 295 pp., 14,60 euro) hanno provato a dare un volto. Facendo nomi e cognomi. Per andare a leggere tutto l'articolo Clikka quì.



venerdì 24 aprile 2009

TIBET. MITO E STORIA

Oggi 24 aprile, alle 20.30 presso la libreria Aseq a Roma si terrà la presentazione del libro Tibet. Mito e Storia di Pietro Angelini Ed. Nuovi Quilibri.

Troppo spesso ostaggio dei miti che l’Occidente ha messo in vendita nei supermercati del nuovo materialismo spirituale, il Tibet viene descritto come un paradiso perduto. Un luogo popolato da saggi monaci non-violenti, vittime inermi di un “genocidio” da parte dei cinesi, che sembrano incarnare tutto il male possibile. Secondo una visione opposta, fino agli anni ‘50 era invece una specie di Stato canaglia, una teocrazia fanatica e integralista governata da leggi barbare e sorretta da un rigido sistema feudale di servitù della gleba. Ma i due punti di vista sono ugualmente fuorvianti, perché eludono la complessità delle vicende storiche che cinquant’anni fa hanno determinato l’esilio del Dalai Lama e la nascita della questione tibetana. Questo libro racconta il Paese delle Nevi dai primi miti agli ultimi tragici avvenimenti, le radici del conflitto coi cinesi, così come la vera storia del Tibet. Un resoconto fuori dal coro – sorretto da un’impressionante documentazione – sulle vicende passate e le prospettive future di una cultura unica al mondo e di un popolo sull’orlo dell’estinzione.

Pietro Angelini, orientalista, documentarista, scrittore, con Stampa Alternativa ha curato la pubblicazione in tre volumi delle Fiabe Tibetane (1994-6) e La cerimonia del Tè (1997). È autore del romanzo Nuova California (2007) e coautore con Germana Mamone de Il Podio Celeste, Storia dell’educazione fisica e dello sport in Cina (2008).


CONFESSIONI DI UN EX MASSONE

Maurice Caillet, Venerabile di una Loggia francese per 15 anni, svela alcuni segreti della Massoneria in un libro di recente pubblicazione (non ancora tradotto in Italia. ndr) e dal titolo: Sono stato massone (ed. LibrosLibres).  Rituali, norme di funzionamento interno, giuramenti - in particolare le implicazioni del giuramento che obbliga a difendere gli altri “fratelli” massoni - oltre all'influenza sulla politica da parte di questa organizzazione segreta vengono ora alla luce.

Il volume svela anche la decisiva influenza della Massoneria nell'elaborazione e approvazione di leggi come quella dell'aborto in Francia, a cui Maurice Caillet, in quanto medico, ha partecipato attivamente. Nato a Bordeaux nel 1933 e specializzato in Ginecologia e Urologia, Caillet ha effettuato aborti e sterilizzazioni prima e dopo la legalizzazione nel suo Paese delle interruzioni di gravidanza. Membro del Partito Socialista Francese, è arrivato a ricoprire incarichi di rilievo nell'amministrazione sanitaria. Per andare a leggere tutto l’articolo Clikka qui.

Fonte: da zenit.org  e arezzonotizie.it

giovedì 23 aprile 2009

DAN BROWN. PRONTO IL TERZO FILM.

Nuovo libro per Dan Brown, Howard pronto per il terzo film. Dan Brown darà la possibilità a Ron Howard di fare tris: lo scrittore infatti ha annunciato l'uscita del prossimo libro,"The Lost Symbol", ennesima avventura del professor Robert Langdon che fornisce su un piatto d'argento alla Columbia Pictures la trama per un terzo film. Per andare a leggere tutto l'artico Clikka quì

MICCICHE': "NO ALLE STRADE INTITOLATE A GARIBALDI. AL SUO POSTO FEDERICO II".

Micciché: "No alle strade intitolate a Garibaldi. Al suo posto Federico II" Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: ''La verità è che svendette il Regno delle Due Sicilie al neonato stato italiano, e che si appropriò di oltre 420 milioni di lire di allora" 
Fonte:adnkronos

mercoledì 22 aprile 2009

IL 5XMILLE

L'Associazione Amici del N.I.S.O. è nata nel 2004 con lo specifico scopo di organizzare e disciplinare la raccolta di fondi dello Shrine Italia, delegazione italiana dello Shrine USA.
Questo Post per segnare alla attenzione dei nostri visitatori e dei Fr.lli in occasione della presentazione della denuncia dei redditi una Associazione Filantropica massonica a cui fare riferimento per la donazione del 5 per mille

FULVIO CONTI PRESENTA IL SUO LIBRO


Domani 23 aprile a Roma. Presentazione del libro di Fulvio Conti "Massoneria e Religioni Civili".

EBREI,USA E MASSONERIA: TUTTE LE MENZOGNE DI MUSSOLINI.

La decisione dell’Italia fascista di schierarsi definitivamente con la Germania nazista è presa l’11 dicembre 1937, quando l’Italia decide di seguire l’esempio della Germania del 1933, e si ritira dalla Società delle Nazioni.Quattro mesi dopo, il 12 marzo 1938, l’esercito tedesco occupa l’Austria dichiarandola annessa al territorio del Reich. L’indomani a Roma si raduna il Gran Consiglio del fascismo che approva completamente l’avvenuta soluzione del problema austriaco. Altrettanto farà quattro giorni dopo, Mussolini alla Camera, giustificando il cambiamento dell’atteggiamento italiano nei confronti dell’Austria con la nascita dell’Asse Roma-Berlino.Il 3 maggio Adolf Hitler viene in visita ufficiale in Italia, si fermerà sei giorni e tutte le manifestazioni ufficiali tenderanno ad esaltare la grande affinità esistente fra il regime fascista e quello nazista.Per leggere tutto l'articolo Clikka quì.

martedì 21 aprile 2009

AIUTARE CHI AIUTA: IL 5 PER 1000 DELL'IRPEF

Avvicinandosi le scadenze fiscali relative alla dichiarazione dei redditi, segnaliamo diverse organizzazioni ONLUS legate alla Fratellanza, o semplicemente indicate da Fratelli, alle quali è possibile devolvere il 5 per 1000 dell'IRPEF.

Fonte:il Blog di Progettodomani

DOMENICA A TRANI: LA NOTTE DEI TEMPLARI.

Appuntamento con la storia a cura dell'associazione Trani Tradizioni.Torna l'appuntamento con la "Notte dei Templari" organizzata dall'associazione culturale Trani Tradizioni: «Trani, uno dei più importanti porti della Puglia, è da sempre crocevia di popoli e culture del Mediterraneo e porta per l’oriente, testimone con le sue chiese, i suoi palazzi e con la sua storia. Sin dal XII sec. a Trani ci fu il passaggio dell’Ordine Templare, che si dirigevano verso la Terra Santa.  

L’Ordine, fondato a Gerusalemme nell’1118 da otto cavalieri guidati dal francese Ugo di Payns, si contraddistingueva dagli altri ordini cavallereschi per il "voto di povertà" a cui ogni cavaliere era tenuto. Infatti la loro regola era: "nulla di proprio, nemmeno la loro volontà", dato che la loro unica preoccupazione era "armare di fede lo spirito, di ferro il corpo". Le loro mansioni, secondo l’idea per cui lo stesso Ordine fu fondato, era la difesa ed il soccorso dei Pellegrini che si recavano nei luoghi Santi. Per andare a leggere tutto l’articolo Clikka qui.

lunedì 20 aprile 2009

LA MASSONERIA DI SAN MARINO, FRA SCOMUNICHE ANNUNCIATE E SMENTITE.


A leggere L’Informazione di San Marino di oggi “l’abbattimento delle colonne della Loggia “E. Bach” di Borgo maggiore”” da parte di “ La Mure (Massoneria Universale di rito europeo) e la Gran Loggia Italiana Massonica, nella persona del Gran Maestro Giuseppe di Tilos ” non sarebbe avvenuto, come invece annunciato alla fine del mese di marzo scorso. Per andare a leggere tutto l’articolo Clikka qui.